Ho depositato una domanda di brevetto ma non ho ancora avuto alcuna risposta dall’Ufficio Brevetti italiano e non so se è stata accettata o meno. Prima di mettere in produzione il mio oggetto devo aspettare necessariamente che venga concesso il brevetto?

La concessione del brevetto non è un fatto indispensabile per la produzione. Ci sono molti oggetti che vengono prodotti senza che sia stato richiesto alcun brevetto, in quanto quest’ultimo non è un attestato che serve per poter produrre, ma un titolo con il quale si può impedire ad altre imprese di realizzare la stessa cosa che si è inventata. Del resto anche la stessa concessione del brevetto, pur essendo molto importante, non è indispensabile per poter impedire ad altri di copiare il proprio oggetto.

Occorre ricordare che gli effetti della domanda di brevetto decorrono dal momento del deposito e che si può concretamente agire in giudizio contro i contraffattori dal momento in cui la domanda diventa accessibile al pubblico, cosa che si verifica dopo 90 giorni o dopo 18 mesi a seconda della scelta effettuata dal richiedente. In ogni caso, anche prima che la domanda sia diventata pubblica, si può ugualmente promuovere un’azione legale, dovendo però in tale ipotesi precedentemente notificare il testo del brevetto alla parte che sta copiando il prodotto.

Pertanto è sicuramente possibile iniziare a commercializzare un’ invenzione, avendo cura, magari, di controllare che nessun altro abbia brevettato quell’oggetto in precedenza. Tale accertamento richiede una ricerca particolare per la quale è opportuno rivolgersi ad uno studio specializzato.

Categoria: Brevetti Ultimo aggiornamento: 2012/06/20