Che differenza c’è tra un brevetto e un marchio?

Il brevetto ed il marchio sono due forme di protezione molto diverse tra di loro e riguardano oggetti distinti. Non si tratta di fare una scelta tra l’una e l’altra, ma in base al tipo di soluzione messa a punto sono possibili in forma alternativa o cumulativa.

Se si mette a punto un nuovo prodotto questo può essere validamente protetto solo con il deposito di una domanda di brevetto che ha proprio lo scopo di impedire che altri possano realizzare la stessa invenzione.

Il marchio è invece il nome che viene dato al prodotto, ma non serve a proteggere la soluzione tecnica, bensì solo a renderla riconoscibile sul mercato. Così, ad esempio, se si inventa un nuovo tipo di scooter è possibile brevettare le caratteristiche tecniche che lo rendono nuovo ed originale e solo in questo modo si può impedire ad altri di poterne costruire uno uguale. Se poi si sceglie di chiamare questo veicolo “Pippo” è possibile registrare questo nome come marchio. Facendo ciò si impedisce a chiunque di i chiamare un qualsiasi veicolo “Pippo” ma senza brevetto non si può impedire ad altri di realizzare un veicolo simile chiamandolo in modo diverso.

Pertanto anche in caso di “vendita” del progetto è in base al tipo di accordo che si fa che si può decidere se cedere solo il brevetto o il brevetto e il marchio o dare in licenza quest’ultimo.

Categoria: Brevetti Ultimo aggiornamento: 2012/06/20